Letteratura è musica

Per molto tempo sono stato convinto che leggere silenziosamente fosse la pratica migliore. Quando si affronta una pagina, si entra in intimità con essa e con il mondo narrato. I rumori, le chiacchiere, i brusii possono infastidire questa privacy. Nella pratica della lettura, il lettore ritaglia quel momento per sé. Niente e nessuno deve disturbare…

Dal fango alle stelle

Nei foschi pomeriggi novembrini calpestati da continue piogge impertinenti ho riflettuto su alcuni personaggi a me molto cari. Personaggi che mi hanno fatto compagnia in giornate come queste, quando non si poteva uscire per il freddo e l’umido. Allora andavo nella mia stanza, brandivo un libro come fosse una lancia in giostra et voila: il viaggio cominciava. Riflettendo su…

Perché Hedera?

Perché mai chiamare in questo modo una rivista che vuole essere culturale e artistica? Cosa c’entra l’edera? Non si corre il rischio di scambiare la rivista culturale per una rassegna botanica? No. O forse sì. Poco importa, vi racconto una storia. Millenni fa, quando le città erano pura  utopia e il mondo una distesa verde accerchiata…